All Posts tagged Leonardo Ausilionline

Disabil@bile 2015. Nasce il Tavolo delle Associazioni per la tutela della disabilità

Disabil@bile 2015. Nasce il Tavolo delle Associazioni per la tutela della disabilità

Il mondo della associazioni della disabilità ha avviato un percorso programmatico di azioni per promuovere con maggiore forza provvedimenti di tutela della disabilità.
E’ questo il risultato più importante della manifestazione “Disabil@bile 2015. Meeting Forum su inclusione sociale ed empowerment del cittadino disabile. Modelli organizzativi e nuove tecnologie”, promossa da e-Sanit@ Rivista del Management dell’e-Healthcare, in collaborazione con CEFPAS, Cittadinanzattiva, UIC, Assortopedia, AIFi Sicilia, AITO, Salus Festival, ANFFAS e Forum del Terzo Settore Sicilia, e che si è conclusa il 16 di ottobre.
Disabil@bile 2015, che ha visto la partecipazione oltre 150 convegnisti, tra specialisti sanitari, manager delle aziende sanitarie, operatori socio-sanitari, professionisti sanitari e rappresentanti delle associazioni della disabilità, è stato anche l’incubatore di una nuova proposta editoriale, la testata, SudSanità, Rivista della fragilità e della solidarietà sociale, che vedrà la luce nella primavera del prossimo anno.
Già fissato il nuovo appuntamento di Disabil@bile 2016, a Napoli per il mese di settembre.

More

Disabil@bile e aziende: Leonardo Ausilionline

Disabil@bile e aziende: Leonardo Ausilionline

Presente come sostenitore attivo di “Disabil@bile 2015”, la Leonardo Ausilionline  si occupa principalmente della distribuzione di ausili informatici e di ausili per la comunicazione, cioè di tutti gli strumenti necessari alle persone con disabilità motoria, cognitiva o sensoriale per accedere al computer e alla comunicazione, ambiti oggi strettamente interconnessi, dato che computer e comunicazione condividono la stessa base e lo stesso supporto.

La Leonardo Ausilionline nasce come Srl; ha quindi come obiettivo la commercializzazione degli ausili; la presenza in organico di figure professionali con formazione che va anche oltre il solo ambito tecnico, tuttavia, come la dott.ssa Cristina Sassi, psicologa “prestata” all’informatica, che dal 1998 svolge all’interno dell’azienda attività di consulenza per la scelta di ausili informatici, software didattico e ausili per la comunicazione, fa si che la Leonardo, come altre aziende del settore, possa affiancare alla vendita la funzione di consulenza agli operatori che seguono l’utente, per scegliere lo strumento più adatto.

“Una delle lacune di questo settore in Italia, ma anche all’estero”, spiega la dott. Sassi, “è la mancanza di figure professionali specifiche per il settore, quindi chi lavora in aziende come la nostra è un professionista formato o nel settore dell’informatica o nel settore della didattica e della psicologia. La provenienza da quest’ultimo aiuta molto nell’attività di consulenza, perché dà la possibilità di comprendere cosa c’è dietro una certa diagnosi e di muoversi adeguatamente con gli utenti, oltre alla capacità di comprendere gli obiettivi che l’uso di un determinato strumento tecnologico si pone in questo contesto”.

Per quanto riguarda la partecipazione di Leonardo Ausilionline come sostenitore di “Disabil@bile 2015”, “la società ha molto apprezzato che ci fosse un esplicito orientamento da parte degli organizzatori nel fare incontrare le aziende con i medici prescrittori e con il servizio pubblico” spiega la dott. Sassi, “un obiettivo sentito come fondamentale per lo sviluppo di questo settore, dal momento che, come dimostra la situazione visibile all’estero, c’è davvero il bisogno di incrementarlo, e questo orientamento sembra essere un buon modo per andare incontro a risposte concrete. Il dialogo tra le aziende e il settore pubblico ma anche con coloro, i medici prescrittori, che sono fisicamente a contatto con l’utente, all’estero è una modalità costante e dichiarata; da noi questo sembra ancora un terreno poco battuto, ed è una lacuna che va colmata, anche perché le conseguenze finali sono tutte a discapito dell’utente: speriamo che forum sia un primo passo in questa direzione”.

More